Italian

ORDINANZA MISURE URGENTI COVID-19

martedì, 24 marzo 2020

Il Sindaco dispone, dal 23 marzo 2020 e fino a nuova Ordinanza di revoca del presente provvedimento, le seguenti misure:

 

1) La chiusura al pubblico di tutti i parchi, giardini e aree verdi comunali o aperti al pubblico recintati e il divieto di accesso a parchi, giardini e aree verdi comunali o aperti al pubblico non recintati;

 

2) Il divieto di spostamento dalla propria abitazione di residenza, fatti salvi gli spostamenti nei termini e modalità consentiti dal D.P.C.M. dell'8 marzo 2020 e dal D.P.C.M. del 22 marzo 2020 - esclusivamente per:

  • comprovate esigenze lavorative;
  • situazioni di necessità;
  • motivi di salute

 

Coloro che si sposteranno dall'abitazione di residenza dovranno esibire, a richiesta degli organi di vigilanza, l'autocertificazione aggiornata al 23.03.2020 comprovante le ragioni dello spostamento, scaricabile cliccando qui.

 

3) Sono vietate le attività ludico o ricreative in luoghi pubblici, nonè è fatto divieto di svolgere all'aperto in luoghi pubblici attività motorie o sportive e passeggiate, anche in forma individuale;

 

4) E' interdetto l'accesso a tutte le piste ciclabili e percorsi ciclo-pedonali, salvo per sli spostamenti nei termini e modalità consentiti dal D.P.C.M. dell'8 marzo 2020 e dal D.P.C.M. del 22 marzo 2020;

 

5) E' interdetto l'accesso ai percorsi che conducono alle aree fluviali presenti sul territorio;

 

6) E' vietato l'accesso alle strutture di erogazione dell'acqua (cosiddette "casette dell'acqua") ed è fatto divieto di assembramento nelle aree in prossimità e all'interno delle lavanderie automatiche, nonché nelle aree in prossimità o all'interno di distributori automatizzati di qualsiasi genere e degli autolavaggi;

 

7) La chiusura dei cimiteri comunali, salvo per le indifferibili esigenze legate alle operazioni cimiteriali per tumulazioni, inumazioni, cremazioni, estumulazioni, riesumazioni, nonché per le attività necroscopico-cimiteriali relative;

 

8) I clienti, nell’accedere agli esercizi commerciali aperti al pubblico per approvvigionarsi del necessario,
dovranno limitare l’accesso all’interno dei locali ad un solo componente del nucleo familiare
e rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro in ogni punto della struttura di vendita,
inclusi i banchi di vendita, le casse, le corsie, ecc., nonché nelle aree esterne di pertinenza della struttura.

 

Per tutte le specifiche puntali dell'ordinanza, nonché per ulteriori raccomandazioni è possibile scaricare il testo dell'ordinanza cliccando qui.