Italiano

Tassa Rifiuti Solidi Urbani (TARSU)

Presupposto e commisurazione della tassa

La tassa è dovuta per l’occupazione o la conduzione di locali ed aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie, esistenti nelle zone del territorio comunale nelle quali il servizio è istituito ed attivato o comunque reso in via continuativa, nei modi previsti dal presente regolamento e dal regolamento per la gestione dei rifiuti urbani

Decorrenza della tassa

La tassa decorre dal 1° giorno del bimestre solare successivo al giorno in cui ha inizio l'occupazione dei locali ed aree.

Denuncia iniziale

I proprietari, gli amministratori e chiunque occupi o detenga locali ed aree soggetti alla tassa sono obbligati, entro il 20 gennaio successivo all'inizio dell'occupazione o della detenzione, a presentare denuncia anche cumulativa dei locali ed aree tassabili siti nel territorio del Comune.

La denuncia ha effetto anche per gli anni successivi, qualora le condizioni di tassabilità rimangano invariate. In caso contrario, ogni variazione relativa ai locali ed aree, alla loro superficie ed alla destinazione d'uso, dovrà essere denunciata dal contribuente entro gli stessi termini previsti per la denuncia iniziale.

Denuncia di cessazione

La cessazione, nel corso dell'anno, dell'occupazione o conduzione dei locali e delle aree tassabili, deve essere comunicata dal contribuente  mediante apposita denuncia.

Modalità di presentazione delle denunce

Le denunce iniziali, di rettifica e di cessazione devono essere presentate, su appositi moduli messi a disposizione dal Comune, ovvero tramite posta o mediante fax. Al fine di ridurre le incombenze a carico dei contribuenti, il Comune  ha previsto che, per le operazioni concernenti il trasferimento della residenza ovvero l'inizio od il trasferimento di un'attività di natura commerciale, per la quale occorre licenza od autorizzazione comunale, le suddette denunce vengano fatte compilare dal cittadino quando si reca agli sportelli anagrafici .

Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda il cittadino a visionare il Regolamento del servizio di smaltimento rifiuti urbani o a contattare l'ufficio tributi del comune.

SI ricorda inoltre che dall'aprile 2009 il comune di Moimacco in collaborazione con la ditta A&T2000 ha predisposto un nuovo sistema di raccolta dei rifiuti che  prevede:

  • la raccolta “porta a porta” dei principali tipi di rifiuti,separati in casa dagli utenti all’interno di contenitori appositamente forniti;
  • l’eliminazione dei cassonetti e degli altri contenitori stradali.