Italiano

Anagrafe Canina

Descrizione del servizio:

L’istituzione dell’anagrafe canina rientra nella promozione della tutela degli animali domestici per il controllo e la prevenzione del randagismo. Chiunque possieda un cane deve farne denuncia al Comune di residenza, richiedere contestualmente l’applicazione del microchip e successivamente comunicare le variazioni che possano verificarsi, quali:

  • lo smarrimento accidentale;
  • la sottrazione del cane, allegando copia della denuncia all’autorità giudiziaria;
  • la cessione del cane a titolo oneroso o gratuito, comunicando contestualmente le generalità e l’indirizzo del nuovo proprietario;
  • la morte del cane, allegando il certificato veterinario o quello del servizio pubblico che ha curato il ritiro dell’animale;
  • la variazione di residenza.

 

Eventuali requisiti richiesti:
maggiore età, residenza nel Comune

Documenti da presentare:

La richiesta va inoltrata al Comune - Ufficio Protocollo .

Termini per la presentazione:
All’iscrizione del cane si deve provvedere entro il terzo mese di vita dell’animale ed entro 30 gg. dalla data dell’acquisto o dell’inizio della detenzione. Vanno fatte entro 15 gg. dal verificarsi dell’evento le altre variazioni.

Costi per l’erogazione del servizio:


Unità organizzativa di riferimento:
Ufficio Servizi Demografici

Nome del responsabile del procedimento:

Lavarone Fulvio

Recapiti ufficio:

- Telefono: 0432 722977
- Fax: 0432 673490
- e-mail: protocollo@comune.moimacco.ud.it

Orari ufficio:
dal lunedì al venerdì ore 10.00 – 12.30

Documentazione scaricabile:

L.R. 4.09.1990, n.39 e Regolamento approvato con D.P.Reg. 6.06.2002 n. 0171/Pres.  Si ricorda ai cittadini che la Legge Regionale n.39 del 1990, già prevedeva che tutti i cani debbono essere iscritti all’anagrafe canina; ora si evidenzia l’ordinanza 6/8/2008 dei Ministero del Lavoro, della salute e delle politiche sociali, che ribadisce tale obbligo.